mercoledì 31 ottobre 2007

MA IL MAGLIFICIO CHI SE LO PRENDE?

Abbiamo alzato per primi noi di A.N., la polemica più che ragionevole circa la messa all'asta delp'ex maglificio attuale rimessa mezzi comunali.
Bene dopo tante bagarre il momento dell'asta è arrivato solo che a rispondere nessuno. Come mai?
Aspettatevi nei prossimi giorno un attacco frontale all'amministrazione su questa vicenda.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

siamo di forza nuova prima di parlare informati , abbiamo chiesto a tutti i cittadini che abitano intorno al maglificio la situazione ci hanno detto che si sono rotti di avere tutti i giorni polvere e rumore del deposito e che dire dei bus che non permettono alle massaie di aprire le finistre , hanno detto che qualsiasi soluzione prenda il comune a loro va' bene l' importante che la vendono e poi in zona abita il nostro capo di sezione chiedilo a lui.
Ps:

Anonimo ha detto...

i primi a denunciare che? leggi il programma elettorale di forza nuova alle ultime elezioni comunali zingari ,viabilita', lavoro nero delle badanti voi quando denuncerete questo ? mai!! fate parte dei giochi di potere locale ,vi lamentate del maglificio soltanto perche' non vi hanno dato l' appalto per costruire.

FORZA NUOVA LOTTA E VITTORIA

topo di fogna ha detto...

impiccatevi...il vostro capo gruppo e' gay e voi ancora parlate.Bambini ignoranti...

Anonimo ha detto...

che leone dietro una tastiera, sono il capo gruppo come dici tu' incontriamoci dopo ti faccio vedere se sono gay tanto mi conosci o ti caghi addosso

Anonimo ha detto...

....e poi :
1) Forza Nuova a Castel di Lama non esiste piu'
2) non sono gay visto che ho una famiglia con figli, i gay non me li cago per niente!!
3)prego a tutti i bambozzi che si spacciano per militanti di fn di non scrivere cazzate.
3)credo che qualsiasi persona che impegna il proprio tempo per il bene della comunita' e' solo d' ammirare, dopo rossi ,neri ,verdi questo non importa.
4) se avete da dirmi qualcosa ditemelo in faccia e non dietro una tastiera visto che "solo le montagne non si incontrano", siate uomini.